All for Joomla All for Webmasters

paradontale 1La Malattia Parodontale è provocata da un'infezione batterica che, associata ad altri fattori (fumo, predisposizione ereditaria, ecc.) danneggia il parodonto, ossia le gengive, l'osso e gli altri tessuti di sostegno dei denti. Essendo spesso indolore, può succedere che ci si accorga della malattia parodontale solo quando gengive e tessuto osseo sono seriamente compromessi: è infatti, una delle cause più frequenti di perdita dei denti negli adulti. Visite di controllo regolari, permettono di fare una diagnosi precoce della malattia parodontale e di mettere in atto adeguate misure di prevenzione e di trattamento.

mi La placca è una pellicola bianco-giallastra composta da batteri e residui di cibo, che si deposita sulla superficie dei "" denti, soprattutto vicino alla linea gengivale; se non in costantemente rimossa, essa indurisce in una formazione calcarea ruvida chiamata tartaro che rende più difficile l'asportazione quotidiana della placca. I batteri presenti nella placca, producono delle tossine, che possono infiammare le gengive, l'osso e gli altri tessuti che circondano il dente, provocando la malattia parodontale.

CAUSE DI MALATTIA PARODONTALE

  • PLACCA: è la causa principale di malattia parodontale.
  • FUMO: è uno dei fattori di rischio più importanti.
  • PREDISPOSIZIONE EREDITARIA: una persona su tre è predisposta geneticamente allo sviluppo della malattia parodontale.
  • GRAVIDANZA: e altri cambiamenti ormonali nella donna, possono rendere le gengive più deboli.
  • STRESS: può rendere più debole la risposta immunitaria nel combattere le infezioni.
  • FARMACI: contraccettivi, antidepressivi e altri farmaci possono influire negativamente sulla salute orale.
  • BRUXISMO: la tendenza a digrignare i denti di notte o in periodi di stress, può causare l'indebolimento delle strutture di sostegno dei denti.
  • DIABETE E ALTRE MALATTIE: possono favorire lo sviluppo della malattia parodontale.